Dipartimento di Metodi e Modelli Matematici per le Scienze ApplicateUniversità degli Studi
di Padova
Università di Padova

Novità
Informazioni Generali
Personale
Strutture
Laboratorio di calcolo
Sistema informativo studenti
Attività di Ricerca
Attività Didattica
Colloquia Patavina
C.I.S.
Pagine Locali
Search
Mappa del sito






 

Servizio Informativo Studenti

Nel 1993 era viva nell'Ateneo l'esigenza di un servizio di informazioni elettronico. Era in fase di avanzata elaborazione il DIA (Distribuzione Informazioni Ateneo) che aveva il vantaggio di essere raggiungibile da stazioni remote mediante Videotel, ma che però aveva la limitazione insuperabile di non essere interattivo. Era invece diffuso presso varie Facoltà il servizio "Infostudent" che dava ottimi risultati per la sua interattività e la sua flessibilità, ma scontava la sua colpa originale di essere nato come rete locale. Tuttavia era in corso il lavoro, a quel tempo costoso e non facile, per inserirlo nella rete di Ateneo.

Nel Dipartimento di Metodi e Modelli Matematici si diffuse la convinzione che il sistema www (word wide web), che allora muoveva i primi passi, avrebbe risolto contemporaneamente tutti i problemi: interattività; flessibilità; facile accesso alle reti locali dei Dipartimenti o alla rete di Ateneo, dalla quale prelevare tutte le informazioni del DIA, fino alla collocazione di ogni singolo libro in ciascuna biblioteca; accesso da qualunque stazione collegata con Internet; accesso dalle abitazioni dei docenti o degli studenti tramite modem.

Altro vantaggio consisteva nella economicità della scelta, perché tra le altre cose, "http" e relativi "browser" (a quel tempo X mosaic) necessari per gestire il protocollo www, erano già di dominio pubblico; le spese erano perciò solo quelle locali e rivolte agli studenti: postazioni (opportunamente schermate per impedire l'accesso in rete), server, programmi adeguati alle esigenze. Per i docenti erano infatti sufficienti le risorse già disponibili per finalità scientifiche o organizzative.

Assicuratosi l'appoggio di alcuni Dipartimenti collegati alla Facoltà di Ingegneria, il Dipartimento avanzò la proposta del SIS (Servizio Informativo Studenti), la quale suscitò ben presto l'interesse del Consiglio di Amministrazione e del Centro di Calcolo di Ateneo che adottò il protocollo www come standard per l'Università.

Attualmente il SIS, col programma sviluppato dal Dipartimento, è operativo in molte strutture dell'Università, tutte collegate tra loro. Il SIS viene prevalentemente utilizzato per la gestione completa delle liste e dei risultati degli esami, per le informazioni relative agli insegnamenti, per gli orari delle lezioni e del ricevimento studenti, per messaggi dell'utenza alle segreterie e ai docenti. È disponibile l'accesso al servizio OPAC (catalogo in linea del sistema bibliotecario di Ateneo) e speciali pagine sono dedicate ai singoli dipartimenti, ai singoli docenti, alle proposte di tesi e ad altre notizie di interesse didattico e scientifico.

 
Il Webmaster
Pagina modificata il 3 Ottobre 2000